Benvenuti sul sito dell'Unione Sindacale Italiana!

USI in provincia di Caltanissetta.

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Ultimo aggiornamento Lunedì 16 Ottobre 2017 10:30 Scritto da Sandro Lunedì 16 Ottobre 2017 10:26

Strutture aderiti

All'USI

nelle preice di Caltanissetta.

ad AGRO’ Vincenzo

e p.c. all’USI Nazionale (Milano)

all’USI Regionale Sicilia

all’USI Provinciale di Caltanissetta

 

OGGETTO: Nomina a Segretario Generale INTER-COMUNALE di:

Marianopoli;

Resuttano;

Santa Caterina Villarmosa;

Vallelunga Pratameno

e Villalba.

Il sottoscritto PETIX Lorenzo Rosario, nato a Caltanissetta il 27.10.1957, in qualità di Segretario Generale Provinciale dell’U.S.I. di Caltanissetta, fondata nel 1912, legalmente costituita, operante sul territorio nazionale, e fedele ai principi dell’AIT

 

N O M I N A

 

a far data odierna, domenica 15 ottobre 2017, AGRO’ Vincenzo (già Segr. Generale di Marianopoli), nato a Marianopoli (CL) il 30.08.1964 ed ivi residente in Via Duca Degli Abbruzzi n.99, a Segretario Generale Inter-Comunale di Marianopoli, Resuttano, Santa Caterina Villarmosa, Vallelunga Pratameno e Villalba, comuni del territorio della provincia di Caltanissetta.

I sopra elencati comuni costituiscono il CONSORZIO DELLE CINQUE VALLI.

Per effetto del conferimento dell’incarico e delle funzioni sindacali, Vincenzo AGRO’, per conto della Confederazione USI, in seno al territorio di pertinenza delle Città di Marianopoli, Resuttano, Santa Caterina Villarmosa, Vallelunga Pratameno e Villalba, è autorizzato ad effettuare iniziative di carattere sindacale e di tutela di tutte le categorie e della cittadinanza.

Caltanissetta 15 ottobre 2017

 

Unione Sindacale Italiana

CALTANISSETTA

il Segr. Generale Provinciale

Lorenzo PETIX

 

 

Il 21 ottobre a Roma - Contro il razzismo.

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Ultimo aggiornamento Venerdì 13 Ottobre 2017 09:17 Scritto da Sandro Venerdì 13 Ottobre 2017 09:13

MANIFESTAZIONE 21 OTTOBRE

Il 21 ottobre manifestazione nazionale a Roma

Contro il razzismo, per la giustizia e l’uguaglianza

Piazza della Repubblica, ore 14.30

 

Il 21 ottobre terremo a Roma una manifestazione nazionale contro il razzismo, per la giustizia e l’uguaglianza, a cui hanno aderito decine di ong, organizzazioni sociali, politiche, sindacali, studentesche, culturali. L’appuntamento è alle 14.30 a Piazza della Repubblica, per un corteo che si concluderà a Piazza Vittorio.

Scenderemo in piazza per dire che non accettiamo la riduzione dei diritti, a cominciare da quelli dei migranti, che ci opponiamo alle derive xenofoba e razziste che stanno prendendo piede nel nostro paese e nella UE, agli accordi con i paesi di origine e transito dei migranti che, in cambio di soldi, si impegnano a bloccare chi tenta di scappare da un presente e un futuro di violenza e povertà prima che raggiunga le frontiere europee, rinchiudendoli in lager come quelli libici o rimpatriando le persone in paesi in cui non sono garantiti i diritti umani.

Scenderemo in piazza perché venga abolita non solo la legge Bossi-Fini, ma anche le più recenti leggi discriminatorie Minniti Orlando.

Chiederemo canali di ingresso sicuri e legali, un sistema d’accoglienza che garantisca dignità e integrazione, una revisione dell’accordo che obbliga chi chiede asilo a fermarsi nel primo paese d’arrivo.

Chiederemo che a tutti i soggetti socialmente più fragili, italiani o stranieri, venga garantita una vita dignitosa, come è previsto dalla nostra Costituzione,  e che quindi si attuino politiche per contrastare e ridurre le disuguaglianze sociali.

Il 21 ottobre in Piazza a Roma per chiedere diritti uguali per tutte e tutti.

In allegato l’appello che convoca la manifestazione e le adesioni aggiornate a oggi.

Ufficio stampa:  Andreina Albano 3483419402 – Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

ADESIONI MANIFESTAZIONE 21 OTTOBRE AGGIORNATE AL 11/10/2017

ORGANIZZAZIONI

A Buon Diritto

A MM-Archivio delle memorie migranti

ADIF (Associazione Diritti e Frontiere)

Altra Europa con Tsipras

Altramente

Amnesty International Italia

Antigone

Arci

Arcs

ARS (Associazione per il rinnovamento della sinistra)

Articolo 3 Osservatorio sulle discriminazioni

ASGI

ASI (Associazione solidarietà internazionale)

Asinitas Onlus

Associazione "Con...Officine Gomitoli"

Associazione Chi rom e...chi no

Associazione CIAC onlus di Parma

Associazione Cultura è  Libertà

Associazione culturale la festa dei folli

Associazione Dhuumcatu

Associazione d'iniziativa politica e culturale "IN COMUNE"

Associazione Insieme Onlus di Vicchio Firenze

Associazione Italia - Nicaragua

Associazione K_Alma

Associazione Laura Lombardo Radice

Associazione Le Mafalde Prato

Associazione Linearmente Onlus

Associazione Marco Mascagni

Associazione Maschile Plurale

Associazione nazionale di solidarietà con il popolo Sahrawi (ANSPS)

Associazione Nazionale Giuristi Democratici

Associazione per la Pace Nazionale

Associazione Spazio Libero

Associazione Sucar Drom

Associazione Transglobal

Associazione Voci della Terra

AssoPacePalestina

Attac Italia

Baobab Experience

Campagna LasciateCIEntrare

Casa Internazionale delle Donne

Casetta Rossa

Centro Riforma dello Stato

Cesv (Centro di Servizio per il Volontariato).

Cild

CIPSI

Cittadinanza e Minoranze

Cittadinanzattiva

Cnca

Coalizione Civica di Bologna

Coalizione Sociale - L'Aquila

COBAS

Comitato 3e32 - L'Aquila

Comitato Accoglienza Solidale Castelnuovo di Val di Cecina

Comitato Fiorentino Fermiamo la Guerra

Comitato Organizzatore "Convegno Libertà delle donne 21 sec. "

Comitato Popolare Antirazzista Milet Tesfamariam Genova

Comitato Verità e Giustizia per i Nuovi Desaparecidos

Coop. Agorà Kroton

Cooperativa Sociale Dedalus

Coordinamento Basta morti nel Mediterrraneo - Firenze

Coordinamento genitori democratici di Roma

Coordinamento nord sud del mondo

Coordinamento per la democrazia Costituzionale

COSPE

COTRAD Cooperativa Sociale ONLUS

Cultura è libertà

E Zezi gruppo operaio

Emergency

EMMAUS ITALIA

Ex Opg - Je So Pazzo

Filef (Federazione Italiana Lavoratori Emigranti e Famiglie)

Fiom-Cgil nazionale

FLC Cgil

Focus-Casa dei Diritti Sociali

Fondazione Cercare Ancora

Forum Droghe onlus

Giornale "Il Bolscevico"

Giuristi Democratici di Roma

Gruppo Abele

Gruppo PaLaDe (sez. Roma nordovest Alleanza per la Democrazia e l'Uguaglianza)

Kumpania impresa sociale

Legambiente

Libera

Libertà e Giustizia

Link Coordinamento Universitario

Lunaria

Movimento Consumatori

Movimento Nonviolento

Noi Siamo Chiesa, movimento per la riforma della Chiesa cattolica

Osservatorio Migranti di Basilicata

PMLI

Possibile

Prc S.E

Progetto Diritti

Progetto Ubuntu Firenze

Radicali italiani

Redazione periodico Lavoro e Salute

Rete Antirazzista Fiorentina

Rete degli Operatori e delle Operatrici Sociali

Rete degli Studenti Medi

Rete della Conoscenza

Rete della Pace

Rete delle Città in Comune

Rete ECO - Ebrei contro l'occupazione

Rete italiana delle Donne in Nero

Rete nazionale "EDUCARE ALLE DIFFERENZE"

Rete Scuole Migranti

S.E.I. Sindacato Emigranti e Immigrati

Senzaconfine

Sinistra Italiana

SOS Razzismo Italia

Sud Pontino Social Forum

UDS

UDU

UISP

Un ponte per...

Una città in comune Pisa

Unione Sindacale Italiana fondata nel 1912

   

Sciopero Generale. 10 Novembre 2017

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Ultimo aggiornamento Lunedì 09 Ottobre 2017 13:44 Scritto da Sandro Lunedì 09 Ottobre 2017 13:41

U.S.I.  - Unione Sindacale Italiana fondata nel 1912

Largo Veratti 25, 00146 Roma Fax 06/77201444  e mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ,

Udine Via G. Marchetti 46 33100 tel. 0432 1503360 e mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Milano Via Ricciarelli 37 tel. 02/54107087 fax 02/54107095 e mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Pec: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Roma, 6 Ottobre 2017

Al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali – fax 06 48161441 - 4821207

Al Min. del Lavoro e delle Pol. Sociali - Alla Direzione generale della tutela delle condizioni di lavoro Via Fornovo 8  Roma Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Al MIUR – Ministero Istruzione Università e Ricerca Viale Trastevere 76/a – 00153 ROMA Ufficio Rel. sindacali fax 06 58493893-2230

e mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Coord. Amm.vo Roma fax 06 67793543

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Al Dipartimento Funzione Pubblica fax 06/68997188 mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Alla Commissione di Garanzia (applicazione L. 146/90 e s.m.i.) fax 06 94539680

E mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

per Segreteria Capo Dipartimento C.N. VV.FF. Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Alle Amm.ni pubbliche/associazioni datoriali/enti/aziende/cooperative soggette a L. 146/90

OGGETTO: COMUNICAZIONE E PROCLAMAZIONE DI SCIOPERO GENERALE NAZIONALE INTERA GIORNATA PER TUTTO IL PERSONALE A TEMPO INDETERMINATO E DETERMINATO, CON CONTRATTI PRECARI E ATIPICI, PER TUTTI I COMPARTI, AREE PUBBLICHE (Compresa SCUOLA) E LE CATEGORIE DEL LAVORO PRIVATO E COOPERATIVO, PER IL GIORNO 10 NOVEMBRE 2017.

La Confederazione sindacale Unione Sindacale Italiana in sigla USI, fondata nel 1912, comunica la PROCLAMAZIONE DI SCIOPERO GENERALE NAZIONALE INTERA GIORNATA, PER TUTTO IL PERSONALE A TEMPO INDETERMINATO E DETERMINATO, CON CONTRATTI PRECARI E ATIPICI, PER TUTTI I COMPARTI, AREE PUBBLICHE E LE CATEGORIE DEL LAVORO PRIVATO E COOPERATIVO, PER IL GIORNO 10 NOVEMBRE 2017, per permettere manifestazioni locali e nazionali in quella giornata, in concomitanza o congiuntamente a iniziative di altre OO.SS. scioperanti (Cobas, Unicobas, Usb)

Motivi dell’agitazione sindacale e dello sciopero: CONTRASTO A MISURE GOVERNATIVE e di indicazione internazionale, di peggioramento delle condizioni lavorative, di riduzione del sistema di protezione sociale e per la piena fruizione dei diritti sociali e sanitari, per l’ISTRUZIONE PUBBLICA E DI MASSA, CON CONTRASTO ALLE MISURE POSTE DALLA LEGGE 107/2015 e decreti attuativi, anche per istituto “alternanza scuola–lavoro”, PER REALIZZAZIONE DIRITTO ALLO STUDIO E INTEGRAZIONE ALUNNI-E CON DISABILITA’ E DISAGI, per diritti continuità lavorativa e salariale personale servizi scolastici esternalizzati, (assistenza scolastica alunni-e disabili, pulizie, mense, trasporti scolastici, ristorazione, servizi ausiliari), PER LA PIENA ED EFFICACE TUTELA DELLA SALUTE E DELLA SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO e NEGLI AMBIENTI DI LAVORO, PER IL SALARIO-REDDITO MINIMO INTERCATEGORIALE NON INFERIORE A 1300 EURO NETTI MENSILI, per il DIRITTO ALL’ABITARE PER TUTTI/E, PER LA PARITA’ DI SALARIO A PARITA’ DI LAVORO E LA RIDUZIONE DELL’ORARIO DI LAVORO, CONTRO GLI EFFETTI DELLA PRECARIETA’ LAVORATIVA (legittimata dal “Jobs Act e decreti attuativi), PER LA STABILIZZAZIONE DI PRECARI E PRECARIE, PER L’ABBASSAMENTO DELL’ETA’ PENSIONABILE e la perequazione delle pensioni, PER I DIRITTI SOCIALI E DI CITTADINANZA, per CONTRASTO ALLE LEGGI MINNITI ORLANDO e contro pratiche razziste e intolleranti in contrasto con principi universali e costituzionali, PER UNA CULTURA CHE NELLA SCUOLA, NELLE UNIVERSITA’, NEI SERVIZI EDUCATIVI, BANDISCA TESTI E PRATICHE DI CONTENUTO SESSISTA, per CONTRASTO A SCELTE NON OPPORTUNE SU ESTERNALIZZAZIONI, LIBERALIZZAZIONI, PRIVATIZZAZIONI ed effetti penalizzanti e dannosi per lavoratori e lavoratrici e beneficiari dei servizi, su ATTIVITA’ E SERVIZI DI RILEVANZA PUBBLICA (ISTRUZIONE-EDUCAZIONE-FORMAZIONE PROFESSIONALE, SANITA’, TRASPORTI/MOBILITA’, ENERGIA, SERVIZI CULTURALI, SERVIZI SOCIALI E SOCIO ASSISTENZIALI-EDUCATIVI-DI ORIENTAMENTO).

La Confederazione sindacale nazionale USI, ACCETTA LE LIMITAZIONI IMPOSTE DALLE LEGGI E DAI CONTRATTI DI LAVORO SULLO SCIOPERO NEI SERVIZI MINIMI ESSENZIALI. SONO ESENTATE LE ZONE COLPITE DA CALAMITA’ NATURALI, O CON CONSULTAZIONI ELETTORALI, SI ASSICURANO I SERVIZI MINIMI ESSENZIALI E QUELLI OBBLIGATORI.

Saranno comunicate le adesioni di sindacati di categoria e comparto e articolazioni sciopero. Distinti saluti

Per la segreteria generale nazionale confederale

UNIONE SINDACALE ITALIANA USI

Roberto Martelli

 

   

Pagina 4 di 81