Nibirumail Cookie banner

Benvenuti sul sito dell'Unione Sindacale Italiana!

USI CL. RISORSA IDRICA

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Ultimo aggiornamento Giovedì 21 Novembre 2019 11:14 Scritto da Sandro Mercoledì 20 Novembre 2019 08:44

RISORSA IDRICA

UNA NOSTRA BATTAGLIA

CHE DEVE ESSERE VINTA!

 

Il sottoscritto Lorenzo Rosario PETIX, in qualità di Segr. Gen. Prov. dell’Unione Sindacale Italiana e componente, per le OO.SS., della Commissione Tecnica Provinciale Acqua di Caltanissetta, istituita con L.R. 11/2015 n.19 che disciplina in materia di risorse idriche, (presieduta dal commissario dell’ATO Idrico posto in liquidazione “Rosalba .....................” e composta inoltre da tre sindaci:

“Roberto ......................” sindaco di Caltanissetta;

“Lucio .....................” sindaco di Gela;

“Alessandro ...............” sindaco di Villalba;

da un rappresentante delle OO.SS. “Lorenzo Rosario PETIX” per l’Unione Sindacale Italiana;

da un rappresentante del Forum Provinciale Acqua e Beni Comuni “Antonino ..................................”;

da un funzionario del Dipartimento Acque e Rifiuti dell’Assessorato Regionale dell’Energia e dei Servizi di Pubblica Utilità “Achille ................”.

Allo scopo di verificare la sussistenza di Inadempimenti Contrattuali, sulla base delle Convenzioni stipulate, tra il Consorzio d’Ambito Territoriale Ottimale di Caltanissetta e la Società Acque di Caltanissetta SPA CALTAQUA,

C O M U N I C A

che lunedì 18 novembre 2019, la Commissione Tecnica Provinciale Acqua, ha concluso i Lavori di Verifica della Gestione del Servizio Idrico Integrato in Provincia di Caltanissetta, dopo avere esaminato gli atti forniti dall’ATO Idrico in liquidazione ed a maggioranza si è espressa per la risoluzione anticipata del contratto per Accertati Inadempimenti Contrattuali essendo stato non rispettato dall’Ente Gestore Privato Caltaqua SpA.;

La Commissione si è espressa alla luce di diversi disservizi del gestore e delle continue carenze e deficienze verificatesi a far data dell’affidamento del Servizio Idrico Integrato (S.I.I.) 27.07.2006, che hanno causato e causano rilevanti disagi agli utenti anche con pesanti infrazioni di legge, vedi la depurazione delle acqua reflue in provincia.

Si sono espressi per la Risoluzione Anticipata del Contratto i Sindaci “Roberto ...................” Sindaco di Caltanissetta e “Lucio .........................” Sindaco di Gela, il rappresentante delle OO.SS. “Lorenzo Rosario PETIX” Segr. Gen. Prov. dell’Unione Sindacale Italiana e il Rappresentante del Forum Provinciale Acqua e Beni Comuni Sig. “Antonino ........................”;

Si sono espressi per la non Risoluzione Anticipata del Contratto il Sindaco di Villalba “Alessandro ..............................” e il Commissario dell’ATO Idrico posto in liquidazione Dott.ssa “Rosalba ................................”.

Si è astenuto dall’esprimere il proprio parere il Funzionario del Dipartimento Acque e Rifiuti dell’Assessorato Regionale dell’Energia e dei Servizi di Pubblica Utilità Dott. “Achille ........................”.

La Relazione Finale sarà inviata al Presidente della Regione Siciliana Nello ....................................


I criteri di EFFICIENZA, EFFICACIA ed ECONOMICITÀ, punti che dovevano essere raggiunti e rispettati dalla Caltaqua Spa per potere gestire nel trentennio il S.I.I., che comprende:

  • la RACCOLTA;
  • la DISTRIBUZIONE;
  • RACCOLTA e TRATTAMENTO DEPURATIVO;
  • non sono stati obiettivamente ed inconfutabilmente raggiunti.

 

Unione Sindacale Italiana

Il Segretario Generale Provinciale

di CALTANISSETTA

Lorenzo Rosario PETIX

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Dal Commissario Straordinario.

Acqua, risoluzione del contratto con Caltaqua, Panvini:

“Componenti Commissione scorretti, alimentano solo confusione”


Riceviamo e pubblichiamo una nota a firma del Commissario straordinario e liquidatore dell’ATO Idrico Rosalba Panvini, nella qualità di Presidente della Commissione Tecnica ex art.12 della L.R. 19/2015

Riceviamo e pubblichiamo una nota a firma del Commissario straordinario e liquidatore dell’ATO Idrico Rosalba Panvini, nella qualità di Presidente della Commissione Tecnica ex art.12 della L.R. 19/2015, in cui si legge quanto segue:

“La Commissione tecnica con la relazione finale resa nella seduta del 18.11.2019 non ha assunto alcuna decisione unanime in merito ad una eventuale proposta di risoluzione contrattuale nei confronti del Gestore Caltaqua per gravi inadempimenti.

Su invito della scrivente ad esprimersi in via definitiva sulla materia in questione, le posizioni assunte dai singoli componenti sono state differenti e non unanimi.


In particolare, il Sindaco di Villalba non ha ritenuto sussistere i presupposti per la risoluzione del contratto con il Soggetto Gestore del SII; il Sindaco di Caltanissetta, il Sindaco di Gela, il componente designato dall’Unione Sindacale Italiana e il componente designato dal Forum siciliano dei Movimenti per l’Acqua Pubblica ed i beni comuni hanno ritenuto sussistere le condizioni per la risoluzione del contratto; il funzionario del Dipartimento Acque e Rifiuti ha dichiarato di non potersi esprimere.

La scrivente, ritenute destituite di fatto e diritto le valutazioni generiche espresse dai Componenti che hanno prospettato la risoluzione anticipata, di contro ha giudicato che non sussistano le accertate inadempienze per proporre la risoluzione di che trattasi.

La relazione finale è stata inviata al Presidente della Regione, come dispone la Legge.

Appare, pertanto, fuorviante e oltremodo scorretto l’atteggiamento di alcuni componenti della Commissione che alimentano, nel delicato contesto territoriale, un’atmosfera di confusione, facendo riferimenti a scenari futuri che, allo stato dei fatti, non trovano nessun riscontro negli atti del procedimento in corso”.

Documento puiblicato:

Di Redazione - 20 novembre 2019 - in Dalla Provincia

 

Incontro Coordinazione Rosso-Nero

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Ultimo aggiornamento Lunedì 11 Novembre 2019 10:14 Scritto da Sandro Lunedì 11 Novembre 2019 10:05

Usi Unione Sindacale Italiana fondata nel 1912 Italia

segreteria nazionale collegiale Udine/Milano/Roma/Caserta

Largo G. Veratti 25 Roma e mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Via G. Marchetti 46 Udine e mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Via Ricciarelli 37 Milano e mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Sito nazionale ufficiale www.unionesindacaleitaliana.eu/www.usiait.it

 

ESTIMADOS  CAMARADAS que vendràn a ROMA para la reuniòn de 16-17, este es el numero mòvil de NAIR que se encarga de su recepciòn y està disponibile para cualquier information, duda y comunicaciòn 

0039 3403203358 .

Vi le recordamos que el alojamento en Trastevere cuesta 25 € por  persona por noche.

Cuando llegue al aeropuerto de FIUMICINO tome el tren y bàjese en la estaciòn de Trastevere, iremos  a recogerlo.

Diganos cuàntos son y el dìa y la hora de llegada y salida.

En el debate tendremos disponibles dos intèrpretes

Para la comisiòn internacional

GIUSEPPE  MARTELLI

0039  3395001537

 

DEAR COMRADES

Who will come to ROMA for the convention 16 – 17 november , here is the mobile phone number of NAIR ...............................................

That is in charge of you reception, and avaleble for any information, do  B&B and comunication.

We remind you that the accomodation in Trastevere is 25 € for person for night.

When you arrive at FIUMICINO’s airport take the train and get of at TRASTEVERE’s station, we will come to pick you up.

Please let us  know how many you  are, date and time of arrival and departure.

At the meeting we provide the help of two translaters.

For International comitee

GIUSEPPE  MARTELLI

....................................................

 

Cari/e compagni/e

Noi vi attendiamo a ROMA per la riunione del 16 – 17 novembre; questo è il cellulare di NAIR .................., che si rende disponibile a ricevervi e a darvi tutte le informazioni necessarie sul B&B e su ogni altra comunicazione.

Vi ricordiamo che il B&B è a Trastevere il suo costo è di 25 € per persona per notte.

Quando arrivate all’aeroporto di FIUMICINO prendete il treno per ROMA e scendete alla stazione di Trastevere dove vi attendiamo

Fateci sapere orari e giorno di arrivo e partenza.  Per il convegno disporremo di due traduttrici

PER IL COMITATO RELAZIONI INTERNAZIONALI

GIUSEPPE  MARTELLI

....................................................

   

USI Caltanissetta

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Ultimo aggiornamento Mercoledì 20 Novembre 2019 11:33 Scritto da Sandro Mercoledì 23 Ottobre 2019 09:06

USI Caltanissetta

Comunicato del 22.10.2019


Il sottoscritto Lorenzo PETIX, in qualità di Segretario Generale Provinciale dell’Unione Sindacale Italiana e componente, per le Organizzazioni Sindacali, della Commissione Tecnica Provinciale Acqua di Caltanissetta, istituita con L.R. 11 agosto 2015 n.19 che disciplina in materia di risorse idriche, (presieduta dal commissario dell’ATO Idrico posto in liquidazione “Rosalba ................” e composta inoltre da tre sindaci:

“Roberto ...............” sindaco di Caltanissetta, “Lucio ..............” sindaco di Gela, “Alessandro .............” sindaco di Villalba;

da un rappresentante delle OO.SS. “Lorenzo PETIX” per l’Unione Sindacale Italiana;

da un rappresentante del Forum Provinciale Acqua e Beni Comuni “Antonino SURACE”;

da un funzionario del Dipartimento Acque e Rifiuti dell’Assessorato Regionale dell’Energia e dei Servizi di Pubblica Utilità “Achille ....................”),

allo scopo di verificare la sussistenza di Inadempimenti Contrattuali, sulla base delle Convenzioni stipulate, tra il Consorzio d’Ambito Territoriale Ottimale di Caltanissetta e la Società Acque di Caltanissetta SPA CALTAQUA,

COMUNICA

che lunedì 14 ottobre 2019, la Commissione Tecnica dopo avere terminato i lavori di Accertamento delle Inadempienze Contrattuali, alla luce di diversi disservizi del gestore e delle continue carenze e deficienze verificatesi a far data dell’affidamento del Servizio Idrico Integrato (S.I.I.) 27.07.2006, che hanno causato e causano rilevanti disagi agli utenti anche con infrazioni di legge, ha ritenuto che sussistono motivi per formalizzare al Presidente della Regione Siciliana Nello ..................... la RISOLUZIONE ANTICIPATA delle CONVENZIONI STIPULATE, rimanendo disponibile a procedere ad ulteriori approfondimenti.

I criteri di EFFICIENZA, EFFICACIA ed ECONOMICITÀ, punti che dovevano essere raggiunti e rispettati dalla Caltaqua Spa per potere gestire nel trentennio il S.I.I., che comprende la RACCOLTA, la DISTRIBUZIONE, RACCOLTA e TRATTAMENTO DEPURATIVO, non sono stati obiettivamente ed inconfutabilmente raggiunti, da come si evince dalle seguenti puntuali precisazioni:

  • CANONE DI CONCESSIONE

I Canoni di Concessione annuali del S.I.I., di circa 1.000.000,00 di Euro soggetta ad adeguamenti, che Caltaqua deve pagare all’ATO e previsto dalla Convenzione di Gestione, non risultano tutti versati.

I mancati pagamenti sono oggetto di causa tra Caltaqua e l’ATO CL6 di Caltanissetta.

Questa inadempienza prevede l’immediata risoluzione del contratto in base alla Convenzione art.39 comma 1 e 2.

 

  • CARTA DEI SERVIZI

L’obbligo della modifica e dell’aggiornamento della Carta dei Servizi, previsti ogni 2 anni non è stato rispettato, ciò è stato fatto nel mese di novembre 2016, senza coinvolgere le Associazioni che tutelano i diritti degli utenti. Nello stesso anno viene aggiornata dal Commissario straordinario anche la Convenzione senza convocare l’Assemblea dei Sindaci.

  • CONTINUITÀ DEL SERVIZIO

Caltaqua si era impegnata nell’arco di 5 anni, quindi dal 27.07.2011, di garantire all’utenza della provincia nissena l’erogazione idrica h24 e ad oggi dopo 13 anni di gestione questo civile traguardo non è stato raggiunto.

  • DEPURAZIONE

A Caltaqua s.p.a. in Provincia di Caltanissetta sono affidati 26 impianti di depurazione delle acque reflue fognarie, tra cui 6 non funzionanti e 10 di loro lavorano pesantemente.

Gli impianti di Marianopoli, Niscemi e Sommatino sono lasciati nello stato di totale abbandono, a Delia e a Montedoro non esistono e pur inizialmente Caltaqua inseriva in bolletta la voce depurazione, facendo pagare un servizio non effettuato, importi non dovuti ed in seguito restituiti agli utenti.

La mancata depurazione provoca danni pesanti all’eco-sistema-ambientale difatti essa è materia di procedimento penale ove indagati sono i vertici di Caltaqua, dell’ATO e dell’Assessorato Regionale competente.

Per tutte le sopra citate Inadempienze Contrattuali, sulla Gestione del Servizio Idrico Integrato da parte della Società Acque di Caltanissetta SPA denominata “CALTAQUA”, il sottoscritto rappresentante delle OO.SS. e precisamente dell’Unione Sindacale Italiana ha espresso Parere NEGATIVO.

  • RIFLESSIONI FINALI

a- Come ha fatto a gestire il S.I.I. Caltaqua s.p.a. dal 2007 al 2011 avendo chiuso i bilanci in negativo?

- C   b- Come è riuscita a garantire gli stipendi ai propri dipendenti?

- P   c Perché Caltaqua continua ad aumentare le tariffe, nonostante i 27,3 milioni di Euro ricevuti come contributi pubblici dei 35,8 milioni previsti?

  • Perché a partire del corrente anno 2019 nelle fatturazioni compaiono le seguenti voci in modo contraddittorio?

1°) contraddittorio calcolo:

a) – acqua (realmente consumata dall’utente)

b) – quota fissa acqua

2°) contraddittorio calcolo:

a) – fognatura (realmente usata per evacuare le acque)

b) – quota fissa fognatura

3°) contraddittorio calcolo:

a) – depurazione (dell’acque realmente consumate dall’utente)

b) – quota fissa depurazione

Lorenzo Rosario PETIX

   

Pagina 3 di 91