Nibirumail Cookie banner

Sede Milano

Via Ricciarelli, n° 37.

20148 Milano. (Zona Rebrandt/Aretusa/Osoppo)

Telefono - 02 54 10 70 87.

Tel./Fax  - 02 54 10 70 95.

E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

PEC: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Come arrivare:

Filobus: 90; 91. Fermata Piazzale Brescia.

Autobus: 98. Fermata Aretusa/Rembrad.

BUS: 80/63. Fermata Rembradt/Aretusa.

Tram n° 16: Fermata P.zza Brescia/Ricciarelli

MM 2: Uscita Romolo Filobus 90. 1° fermata dopo p.zzale Brescia.

MM 1: Uscita Gambara (MM direzione Bisceglie).

MM 5: Uscita Lotto, Autobus 98, fermata Aretusa.


Verifica e controllo buste paga dei CCNL.

Calcolo TFR

CAAF

  • C/O l’Unione Sindacale Italiana di via Ricciarelli n.37.

Il servizio per gli associati USI è cosi disposto:

730 - congiunto - pensionati.

E' attivo il servizio per l'identità digitale (SPID).


INOLTRE.

E' Stato ampliato con i legali già operanti (con costi contenuti) c/o la sede USI di Milano i sguenti servizi:

  • Diritto di Famiglia;
  • Diritto Minorile;
  • Diritto penale;
  • Diritto dell'immigrazione;
  • Risarcimento danni (lavoro - civile e penale - sinistri - errata diagnosi medica).

 

Per informazioni chiamare i seguenti numeri:

Tel. 02.87.18.80.48

Tel. 02.87.18.40.49

Tel. 02 54 10 70 95 (operativo tutti i giorni)

Tel. 02.54.10.70.87 (operativo tutti i giorni)

Oppure potete scrivere a:

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. o Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.


Pisa. A quarant'anni dalla morte di Franco Serantini

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Quarant'anni dalla morte di Franco Serantini.

L'assemblea degli Anarchici Toscani ha deciso d'organizzare a Pisa,

il 12 maggio, una manifestazione nazionale anarchica.

Oggi più che mai è doveroso riprendersi le piazze e le strade della città con un corteo, forti anche delle ragioni e delle idee per cui Franco lottava.

SABATO 12 MAGGIO - PISA – PIAZZA SANT'ANTONIO – ORE 15

Franco Serantini faceva parte del gruppo anarchico Pinelli di Pisa, che aveva sede in via San Martino. La volontà di lottare per una società di liberi e di eguali lo univa ai compagni ed a tanti altri giovani proletari, in una fase di grande fermento sociale; era sicuramente una pagina nuova della sua giovane e difficilissima vita, che aveva conosciuto l'abbandono, l'orfanotrofio e la durezza delle istituzioni.

L'impegno di Franco si dispiegava nelle iniziative sociali di quegli anni, come l'esperienza del “mercato rosso” nel quartiere popolare del CEP, ma anche, in senso specificamente politico, nella campagna contro la strage di Stato, per la difesa della memoria di Pinelli, per la scarcerazione di Valpreda e di altri compagni. Dopo le grandi lotte del '68 e del '69, padroni e fascisti cercavano di rialzare la testa rispondendo con la strategia della tensione e sferrando una feroce campagna antianarchica.

Leggi tutto: Pisa. A quarant'anni dalla morte di Franco Serantini

 

Sequestrati a sindacalista beni

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Piemonte: sequestrati beni per un milione a sindacalista

28 MAR 2012

Cuneo, 28 mar.

- Il Tribunale di Alba ha disposto il sequestro di 2 appartamenti, 2 uffici e 2 box auto, oltre a polizze e fondi di investimento intestati ad Andrea Brignolo, ex segretario provinciale del sindacato Uila (Unione Italiana dei Lavoratori Agroalimentari), indagato per truffa nei confronti dello Stato, appropriazione indebita e falso.

Il danno per l'erario e' di oltre un milione di euro.

Le indagini si sono concluse in questi giorni.

Brignolo, sospeso dalla carica, secondo le contestazioni avrebbe approfittato del suo ruolo modificando metodicamente, per anni, le destinazioni del 5 per mille indicate sui modelli 730 dai contribuenti che si rivolgevano alla sede Uila di Alba, variando il beneficiario prescelto, a favore di una fondazione con sede a Roma, legata al sindacato. Inoltre, nella sua qualita' di segretario provinciale, aveva avocato a se' la gestione delle richieste all'Inps del contributo per la disoccupazione agricola che numerosi associati presentavano annualmente e, carpendo la fiducia dei richiedenti, avrebbe fatto loro sottoscrivere modelli prestampati in bianco, sui quali inseriva, all'insaputa degli associati, l'autorizzazione a procedere a una trattenuta a favore del sindacato.

(AGI)

 

DAX. IX° Anniversario dall'Assassinio.

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

16 Marzo 2012 dalle ore 20,30

IX Anniversario della Notte Nera di Milano!

...Davide e due compagni vengono accoltellati la sera del 16 marzo 2003 in via Brioschi da tre neofascisti appartenenti alla stessa famiglia.

Subito dopo polizia e carabinieri si scagliano con feroce violenza contro i compagni e le compagne accorsi all'ospedale San Paolo, preoccupati delle condizioni degli amici accoltelati.

Il processo farsa per i fatti del San Paolo si concluderà nel 2009 con l'assoluzione delle forze dell'ordine e la condanna dei compagni imputati a venti mesi di carcere e ad un risarcimento di 130.000 euro.

Dal 2011 inizia così il pignoramento mesile di 1/5 dello stipendio, trasformando la condanna in una persecuzione a vita.

Oggi come ieri lo stato ci vuole spaventati, isolati e senza memoria.

Continuiamo a ricordare con rabbia e senza paura, perchè uniti vinciamo soli cadiamo.

dalle ore 20.30: in Via Brioschi corteo per il Ticinese letture e interventi
Non C'è Futuro Senza Memoria - Ama la Musica Odia Il Fascismo

   

Pagina 46 di 60