RIPRESA CONFRONTO

Stampa

TRATTATIVA ROMA CAPITALE

RIPRESA CONFRONTO

SUL CONTRATTO COLLETTIVO DECENTRATO INTEGRATIVO

PERSONALE COMUNALE

Roma 30 gennaio 2017

Si è svolto nel pomeriggio di lunedì 30 gennaio 2017 in Campidoglio, al Dipartimento I Politiche del Personale e Risorse Umane, un incontro sindacale sul nuovo contratto decentrato delle/dei dipendenti di Roma Capitale.

Nella delegazione che rappresentava dell'Amministrazione, il nuovo Direttore del Dipartimento I, Ottavianelli,

con il delegato della Sindaca al personale,  avvocato De Santis. De Santis ha iniziato dicendo che l'Amministrazione vuole arrivare in tempi brevi alla firma di un contratto condiviso, che migliori il benessere complessivo del personale capitolino sul posto di lavoro.

La base di partenza per il confronto è la "bozza Tronca", ma sarà ampiamente modificabile.

Saranno convocati anche tavoli specifici per la Polizia Locale, il comparto Tecnico-Amministrativo e il comparto Scuole, nel quale ci sono ancora problemi da risolvere, in particolare per il personale supplente e i bandi di stabilizzazione.

Poi, subito dopo la firma del contratto (l'impegno dell'Amministrazione è presentare la sua proposta entro il 15 febbraio e chiudere la trattativa entro il 1° marzo e comunque non oltre il 10 marzo 2017), si avvieranno le procedure per fare le P.E.O. (progressioni economiche orizzontali) per tutto il personale, bloccate ormai da 7 anni.

Ottavianelli ha parlato del lavoro fatto e in corso, per trovare il migliore equilibrio tra i vincoli e gli obiettivi della P. A. e le esigenze del personale. Sarà garantita la massima trasparenza e sarà stabilizzata l'entità attuale del fondo anche nei prossimi anni, senza nessuna riduzione. L'Amministrazione farà una proposta aperta ai contributi e alle modifiche di parte sindacale.

La parte sindacale ha rimarcato unitariamente la volontà di superare definitivamente l'attuale contratto unilaterale e modificare radicalmente l'attuale "produttività di sistema". Abbiamo chiesto di definire e costituire al più presto il fondo 2017 del salario accessorio, per poi passare alla trattativa sulla distribuzione del medesimo, sulla base del nuovo contratto decentrato, senza dimenticare i residui dei fondi 2015 (15 mln) e 2016 (circa 8 mln), che dovranno integrare le risorse variabili del 2017. La nuova composizione del fondo (75-80% quota stabile; 20-25% quota variabile), oltre a permettere il pagamento di una nuova progressione economica orizzontale, consente indennità più alte, ovvero un incremento di stipendio che prosegua nel tempo.

Pur apprezzando le buone intenzioni dell'Amministrazione, le varie OO.SS. e la RSU hanno però denunciato comportamenti opposti da parte di numerosi dirigenti, al centro e in periferia, che proseguono con atti unilaterali, come nel caso della circolare per la proroga delle POSES, nonostante la trattativa in corso sul nuovo contratto e le importanti modifiche che riguarderanno le Posizioni Organizzative.

Le OO.SS. hanno inviato nei giorni scorsi le proprie proposte di nuovo contratto all'Amministrazione. I sindacati di base hanno proposto un testo unitario (ancora in corso di implementazione e modifica), che ha l'obiettivo di più diritti, più salario, pieno rispetto della dignità di ogni lavoratrice/ore, reale miglioramento dei servizi per la cittadinanza; al testo abbiamo contribuito anche noi RSU dell'USI.

Si tratta ora di tradurre in fatti concreti le buone intenzioni annunciate, cancellando davvero un contratto imposto che ha già fatto troppi danni.   Come sempre, vi terremo informati sugli sviluppi della trattativa.

A cura dei componenti RSU aderenti a USI Unione Sindacale Italiana

(Giorgio Salerno, Francesco Sordi, Antonietta Principe)

USI Largo G. Veratti 25 00146 Roma e mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

sito nazionale ufficiale www.unionesindacaleitaliana.eu

Punti infolavoro/diritti  (per consulenze, informazioni, gratuite, per controversie di lavoro collettive e individuali)

LUNEDI’ ore 17.30 19.30 Largo G. Veratti Roma nord ovest) 25;

MARTEDI’ E MERCOLEDI’ ore 18 – 20 VIA OSTUNI 9 (piano rialzato, Roma sud est)

GIOVEDI’ ore 18.30 – 20 Piazza Gaetano Mosca 50 (Roma sud ovest)

presso le CAMERE DEL LAVORO AUTORGANIZZATE