A Tutela della nostra RSA

Stampa

VIOLAZIONI REITERATE

A Tutela della nostra RSA

Roma, 16 novembre

 

Alla Presidente e responsabile legale p.t. Soc. Coop. Sociale “Seriana 2000”

Dott.ssa Barbara Beriola Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Al Dott. Alessandro Pedrelli – Direttore Tecnico Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

All’Ufficio del Personale c.a. Isabella Rossi e mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

sede di Roma Soc. Coop. Sociale “Seriana 2000” fax 06/30820375

c.a. Dott.ssa Federica De Pasquale e mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

p.c. ai componenti della Rsa Usi interna Tania Galota e Massimo Croce

alla Segreteria nazionale USI C.T.&S. Milano e mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. fax 02 54107095

OGGETTO: VIOLAZIONI REITERATE A SOCIA LAVORATRICE TANIA GALOTA, IN SERVIZIO PRESSO APPALTO S.M. PIETA’ PAD IX, anche con incarico di Rsa interna per Usi e formalmente accreditata.

VIOLAZIONE DATORIALE art. 56 T.U. maternità, paternità e congedo parentale (già art. 17 comma 1 L. 8/3/2000 n° 53) D. Lgs. 151/2001e integrazioni, artt. 15, 22 e 38 L. 300/1970, art. 2087 codice civile e T.U. D. LGS. 81/2008 e integrazioni, per esposizione a fattori di rischio e pericolo.

Il sindacato Usi Unione Sindacale Italiana fondato nel 1912, legalmente costituito e operante anche nella vs. Società Cooperativa e con Rsa costituita ai sensi dell’articolo 19 L. 300/70 nuova formulazione da oltre 10 anni, con Rsa accreditata presso appalto di Roma (Signori Massimo Croce e Tania Galota), a seguito degli incresciosi e reiterati episodi ai danni della lavoratrice e delegata sindacale, compresi gli ultimi dei giorni scorsi ad opera della Dott. ssa Federica De Pasquale che vi rappresenta negli appalti locali, con il tentativo di spostare la lavoratrice a sede di lavoro fuori appalto nel quale è inserita in organico da oltre 10 anni, prima ancora del vs. subentro e in contrasto con quanto già rappresentato da Usi con le note del 26 agosto e del 7 settembre 2016, espone che non saranno tollerate ulteriori violazioni di legge e di disposizioni imperative di legge citate in oggetto, ai danni della lavoratrice madre e anche per sminuirne la dignità e le stesse funzioni ricoperte di delegata sindacale aziendale, formalmente accreditata.

Si invita il datore di lavoro a reinserire in pianta stabile e nei turni del centro residenziale presso il Padiglione IX del Santa Maria della Pietà, una volta terminata la fase che consideriamo “temporanea” e sperimentale, di assegnazione della lavoratrice al centro diurno, in virtù ulteriore del fatto che i responsabili locali della cooperativa sociale, nel periodo antecedente al rientro in servizio dopo l’astensione per maternità della sig. ra Tania Galota, hanno spostato una collega dal centro diurno all’unità residenziale, creando una ulteriore situazione di dis-organizzazione del lavoro.

In assenza di tale reintegro secondo la volontà della socia lavoratrice e i suoi diritti garantiti dalle leggi citate, si attiveranno le misure opportune in modo più efficace, a tutela della lavoratrice madre e per il ripristino di una situazione di legalità, certezza del diritto e di idonee condizioni di lavoro nonché di salute e sicurezza sul lavoro, anche in considerazione dell’ulteriore obbligo datoriale a vs. carico ex art. 2087 codice civile e del D. Lgs. 81/2008 e integrazioni, oltre alla verifica del danno economico materialmente subito dalla lavoratrice Tania Galota, tra la retribuzione globale di fatto normalmente percepita prima della maternità e quella attuale, dopo il vs. illegittimo, non opportuno spostamento e assegnazione di variazione di sede di lavoro e di orario di lavoro. Tanto vi era dovuto, si inviano i ns. distinti saluti.

p. l'Unione Sindacale Italiana USI

p. la per la Rsa Usi interna (aderente a Usi C.T.&S.)

p.la segr. prov. p.t.

Prof. Giuseppe Martelli (cell. 339 5001537)

p. la segreteria nazionale confederale

Roberto Martelli

Roma, 16 novembre 2016