CCNL

Terziario Comunicazione Informatica, e Servizi innovativi.API. CCNL 17.07.2001

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

CCNL 17.07.2001. Dipendenti delle piccole e medie aziende della comunicazione, dell’informatica, e dei servizi innovativi.

Epigrafe

Scadenze contrattuali

Verbale di stipula

PARTE PRIMA

NORME GENERALI

Art. 1 - Validità e limiti di applicabilità

Art. 2 - Decorrenza e durata del C.C.N.L.

Art. 3 - Osservatorio di settore

Art. 4 - Relazioni industriali: Informazione - Consultazione - Contrattazione

Art. 5 - Innovazioni tecnologiche e processi di ristrutturazione

Art. 6 - Sistema di contrattazione

Art. 7 - Premio di risultato

Art. 8 - Controversie

Art. 9 - Appalti

Art. 10 - Lavoro esterno e a domicilio

Art. 11 - Trasferimenti di azienda

Art. 12 - Affissioni - diffusione della stampa sindacale

Art. 13 - Assemblea

Art. 14 - Rappresentanza sindacale unitaria - r.s.u

Art. 15 - Delegato di impresa

Art. 16 - Versamento dei contributi sindacali

Art. 17 - Permessi ed aspettativa per cariche sindacali

Art. 18 - Ambiente di lavoro - igiene e sicurezza di lavoro

Art. 19 - Consultori

Art. 20 - Diffusione di libri e riviste

Art. 21 - Qualifiche non rientranti nella percentuale d'obbligo (Art. 25, Legge n. 223 del 1991)

Art. 22 - Portatori di handicap

Art. 23 - Ammissione e lavoro delle donne e dei fanciulli

Art. 24 - Contratto di Formazione e Lavoro

Art. 25 - Lavoro a Tempo Determinato e Lavoro Interinale

Art. 26 - Contratto di lavoro a tempo parziale (Part Time)

Art. 27 - Contratto di lavoro a prestazioni ripartite (Job Sharing)

Art. 28 - Telelavoro

Art. 29 - Apprendistato

Art. 30 - Tirocinio

Art. 31 - Assunzione - documenti

Art. 32 - Visita medica

Art. 33 - Orario di lavoro

Art. 34 - Lavoro straordinario, notturno e festivo

Art. 35 - Mutamento di mansioni

Art. 36 - Passaggio di qualifica da operaio a impiegato

Art. 37 - Aumenti periodici di anzianità

Art. 38 - Permessi

Art. 39 - Assenze

Art. 40 - Aspettativa

Art. 41 - Diritto allo studio

Art. 42 - Lavoratori studenti

Art. 43 - Istruzione professionale e formazione

Art. 44 - Tutela della maternità

Art. 45 - Missioni/trasferte

Art. 46 - Chiamata e richiamo alle armi

Art. 47 - Trattamento di fine rapporto

Art. 48 - Indennità in caso di morte

Art. 49 - Lavoratori esposti a rischio di responsabilità civile verso terzi (l. 190 del 1985)

Art. 50 - Previdenza complementare

Art. 51 - Regolamento interno di azienda

Art. 52 - Disciplina del lavoro

Art. 53 - Licenziamenti

Art. 54 - Certificato di lavoro

Art. 55 - Inscindibilità delle disposizioni del contratto trattamento di miglior favore

Art. 56 - Disposizioni generali

PARTE SECONDA

NORME OPERAI

Art. 57 - Periodo di prova

Art. 58 - Riposo settimanale e giorni festivi

Art. 59 - Ferie

Art. 60 - Congedo matrimoniale

Art. 61 - Malattia e infortunio

Art. 62 - Gratifica natalizia

Art. 63 - Corresponsione della retribuzione e delle competenze per cessazione del rapporto

Art. 64 - Preavviso di licenziamento e di dimissioni

PARTE TERZA

NORME IMPIEGATI

Art. 65 - Periodo di prova

Art. 66 - Riposo settimanale e giorni festivi

Art. 67 - Ferie

Art. 68 - Congedo matrimoniale

Art. 69 - Malattia e infortunio

Art. 70 - Tredicesima mensilità

Art. 71 - Corresponsione della retribuzione

Art. 72 - Preavviso di licenziamento e di dimissioni

Art. 73 - Indennità di cassa

Art. 74 - Alloggio

PARTE QUARTA

NORME QUADRI

Art. 75 - Classificazione

Art. 76 - Trattamento normativo

Art. 77 - Coperture assicurative

Art. 78 - Responsabilità civile legata alla prestazione

PARTE QUINTA

CLASSIFICAZIONE PROFESSIONALE PER I LAVORATORI DEI SETTORI GRAFICO ED AFFINI, EDITORIALE, INFORMATICO E DEI SERVIZI INNOVATIVI

(AREA TRADIZIONALE)

Art. 79 - Classificazione professionale unica per i lavoratori addetti ai settori grafico ed affini, editoriale, informatico e dei servizi innovativi

Art. 80 - Mobilità ed intercambiabilità del personale

Art. 81 - Qualifiche operai, impiegati e quadri

Art. 82 - Operai complementari

Art. 83 - Apprendista grafico e sua formazione professionale

Art. 84 - Iter professionale

Art. 85 - Personale adibito alle lavorazioni di carte valori

Art. 86 - Organici

Art. 87 - Norme tecniche speciali

PARTE SESTA

CLASSIFICAZIONE PROFESSIONALE PER I LAVORATORI DEL SETTORE CARTARIO E CARTOTECNICO

Art. 88 - Classificazione professionale unica per i lavoratori delle aziende del settore cartario e cartotecnico

PARTE SETTIMA

CLASSIFICAZIONE PROFESSIONALE PER I LAVORATORI DEL SETTORE INFORMATICO E DEI SERVIZI INNOVATIVI

(AREA TECNICA)

Art. 89 - Inquadramento lavoratori area tecnica

PARTE OTTAVA

NORME SPECIALI PER IL SETTORE INFORMATICO E DEI SERVIZI INNOVATIVI

Premessa

Art. 90 - Reperibilità

Art. 91 - Garanzia per prestazioni indispensabili

Art. 92 - Distacco

PARTE NONA

NORME SPECIALI PER LA STAMPA DEI PERIODICI

Premessa

Art. 93 - Maggiorazioni

Art. 94 - Lavoro straordinario, notturno e festivo

Art. 95 - Limiti di applicabilità (artt. 93 e 94)

Art. 96 - Apprendistato

Art. 97 - Tirocinio

Art. 98 - Confezionatori

Art. 99 - Compositori, revisori e addetti al recupero del solvente

Art. 100 - Ripartizione retributiva nelle aziende miste

Art. 101 - Riposi retribuiti

Art. 102 - Indennità per intossicazione professionale

Art. 103 - Ferie

Art. 104 - Tecnologie informatiche

PARTE DECIMA

SALARI E STIPENDI

Art. 105 - Quota oraria

Art. 106 - Incidenza maggiorazioni turni sugli istituti contrattuali

Art. 107 - Nomenclatura

Art. 108 - Minimi di salario e stipendio

Art. 109 - Aumenti contrattuali

ALLEGATI

Allegato 1 - D.M. 18 settembre 1997

Allegato 2 - Premio di risultato: nota illustrativa redatta congiuntamente dalle parti stipulanti

Allegato 3 - Disciplina delle elezioni delle R.S.U.

Allegato 4 - Estratto della legge 29 maggio 1982, n. 297, sulla disciplina del trattamento di fine rapporto.

Allegato 5 - Indennità di anzianità: norme in uso nel settore grafico-editoriale precedentemente alla legge n. 297 del 1982

Allegato 6 - Indennità di anzianità: norme in uso nel settore cartario-cartotecnico precedentemente alla legge n. 297 del 1982

Allegato 7 - Turnisti a ciclo continuo settore cartario-cartotecnico: art. 10-bis parte prima, norme generali, del c.c.n.l. 1° luglio 1997-30 giugno 2001 cartai-cartotecnici

Allegato 8 - Operai turnisti settore cartario-cartotecnico: art. 5 parte seconda, norme operai, c.c.n.l. 1° luglio 1997-30 giugno 2001 cartai-cartotecnici

Allegato 9 - Cambio delle squadre per lavoro a turni settore cartario-cartotecnico: art. 6 parte seconda, norme operai, c.c.n.l. 1° luglio 1997-30 giugno 2001 cartai-cartotecnici

Allegato 10 - Aumenti periodici di anzianità settore cartario cartotecnico: art. 15 parte seconda, norme operai, e art. 14 parte terza, norme impiegati, c.c.n.l. 1° luglio 1997-30 giugno 2001 cartai-cartotecnici

Allegato 11 - Aumenti periodici di anzianità settore grafico-editoriale: art. 9 parte seconda, operai, e art. 8 parte terza, impiegati, c.c.n.l. 1° gennaio 1996-31 dicembre 1999 grafici-editoriali

Allegato 12 - Tabelle indennità di contingenza

Allegato 13 - Norme tecniche speciali: estratto dal c.c.n.l. 1 gennaio 1996-31 dicembre 1999 per i dipendenti delle piccole e medie aziende grafiche, editoriali e affini

Allegato 14 - Nota illustrativa E.N.I.P.G. - ente nazionale per l'istruzione professionale grafica

Allegato 15 - Accordo quadro 11 dicembre 2001 per l'applicazione del C.C.N.L. 17 luglio 2001 ai lavoratori provenienti da altri C.C.N.L.

Allegato 16 - Estratto accordo 20 gennaio 1998 - Accordo per l'istituzione del fondo nazionale pensione complementare per i lavoratori delle piccole e medie aziende - FONDAPI

Allegato 17 - Accordo interconfederale 27 ottobre 1995 sui rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza nei luoghi di lavoro (R.L.S.)

Allegato 18 - Accordo interconfederale 20 dicembre 2000 in tema di conciliazione e arbitrato

Allegato 19 - - Accordo interconfederale 17 ottobre 2001 sui criteri di conversione in euro

Allegato 20 - Legge 20 maggio 1970, n. 300 (statuto dei lavoratori)

Allegato 21 - Protocollo aggiuntivo "distribuzione del contratto"

 

C.C.N.L. 17 luglio 2001

Contratto collettivo nazionale di lavoro per i dipendenti delle piccole e medie aziende della comunicazione, dell'informatica e dei servizi innovativi

 

Decorrenza: 1 gennaio 2001

Scadenza: 31 dicembre 2004

Scadenza parte economica: 31 dicembre 2002

Il giorno 17 luglio 2001, in Roma

tra

- l'UNIGEC-CONFAPI - Unione Nazionale della Piccola e Media Industria Grafica, Editoriale, Cartaria, Cartotecnica e Affine

- l'UNIMATICA-CONFAPI - Unione Nazionale della Piccola e Media Industria Informatica, Telematica e Affine, con il supporto della CONFAPI - Confederazione Italiana della Piccola e Media Industria Privata,

e con l'adesione dell'USPI - Unione Stampa Periadica Italiana,

e

- la SLC-CGIL - Federazione Sindacato Lavoratori Comunicazione,

- la FISTEL-CISL - Federazione Informazione Spettacolo e Telecomunicazione,

- la UILSIC-UIL - Unione Italiana Lavoratori della Stampa, Spettacolo, Informazione, Cultura,

è stato stipulato il presente contratto collettivo nazionale di lavoro per i dipendenti delle piccole e medie aziende della comunicazione, dell'informatica e dei servizi innovativi.

Il CCNL integrale, può essere chiesto alle sedi nazionali.

 

 

Chimica, gomma, plastica e vetro. Imprese artigiane. 15.12.09

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Verbale accordo  15-12-2009
Verbale di accordo per il trattamento economico e la bilateralità per i dipendenti dalle imprese artigiane dei settori della chimica, gomma, plastica e vetro


Epigrafe
Verbale di stipula
Testo del contratto
Tabelle retributive

Verbale di accordo per il trattamento economico e la bilateralità per i dipendenti dalle imprese artigiane dei settori della chimica, gomma, plastica e vetro


Parti stipulanti
Addì, 15 dicembre 2009,
Tra
le Organizzazioni artigiane
Confartigianato Chimica, Gomma, Plastica e Vetro, assistita dalla Confartigianato imprese
CNA Produzione, assistita dalla CNA, Casartigiani e CLAAI
e
le Organizzazioni sindacali dei lavoratori
FEMCA-CISL
UILCEM-UIL,


Considerato che il C.C.N.L. per i lavoratori dipendenti dalle imprese dei settori della Chimica, Gomma, Plastica e Vetro, è scaduto il 31 dicembre 2008;

Visto quanto stabilito dal punto 1) dall'accordo interconfederale del 23 luglio 2009, che con la presente intesa viene integralmente recepito, e che individua nell'1,5% l'incremento dei minimi retributivi dei C.C.N.L. artigiani per l'anno 2009, da calcolarsi per ciascun livello di inquadramento, su paga base, ex contingenza ed E.d.r., e che il predetto incremento verrà corrisposto a decorrere dal 1° gennaio 2010;

Considerato quanto stabilito dall'accordo interconfederale del 15 dicembre 2009 in materia di contrattualizzazione del diritto alle prestazioni del sistema della bilateralità;
Tutto ciò premesso e considerato, le parti in epigrafe hanno convenuto gli allegati incrementi retributivi, relativi ai singoli livelli, a partire dal 1° gennaio 2010.

Eventuali aumenti già corrisposti a titolo di acconto sui futuri miglioramenti contrattuali saranno assorbiti, fino a concorrenza, dagli incrementi retributivi previsti dal presente accordo, secondo la consolidata prassi negoziale tra le parti.

Le trattative proseguiranno per il rinnovo dei C.C.N.L. d'area, per il triennio 2010-2012, così come previsto dai vigenti accordi interconfederali in materia.
In applicazione degli accordi interconfederali del 23 luglio 2009, del 28 settembre 2009 e, da ultimo, dell'accordo interconfederale del 15 dicembre 2009 in materia di bilateralità, le parti concordano di recepire quanto segue nel C.C.N.L. che disciplina il rapporto di lavoro dei dipendenti delle aziende dei settori della Chimica, Gomma, Plastica e Vetro:

A) il punto 3 dell'accordo interconfederale del 23 luglio 2009;

B) contrattualizzazione del diritto alle prestazioni bilaterali:

1. La bilateralità prevista dalla contrattazione collettiva dell'artigianato è un sistema che coinvolge tutte le imprese aderenti e non aderenti alle associazioni di categoria in quanto eroga prestazioni di welfare che sono indispensabili a completare il trattamento economico e normativo del lavoratore previsto all'interno dei contratti collettivi di categoria.

2. Le prestazioni presenti nei sistemi di bilateralità nazionale e regionale rappresentano un diritto contrattuale di ogni singolo lavoratore che pertanto matura, esclusivamente nei confronti delle imprese non aderenti e non versanti al sistema bilaterale, il diritto alla erogazione diretta da parte dell'impresa datrice di lavoro di prestazioni equivalenti a quelle erogate dagli Enti bilaterali nazionale, regionali e delle province autonome di Trento e Bolzano.
L'impresa, aderendo alla bilateralità ed ottemperando ai relativi obblighi contributivi, assolve ogni suo obbligo in materia nei confronti dei lavoratori.

3. Le prestazioni erogate dagli enti bilaterali saranno fruibili fino a concorrenza delle risorse disponibili specificatamente dedicate ad ogni singola prestazione.

4. A decorrere dal 1° luglio 2010, le imprese non aderenti alla bilateralità e che non versano il relativo contributo dovranno erogare al lavoratore una quota di retribuzione pari ad € 25,00 lordi mensili.

Tale importo, che sarà escluso dalla base di calcolo del t.f.r., dovrà essere erogato con cadenza trimestrale al lavoratore e mantiene carattere aggiuntivo rispetto alle prestazioni dovute ad ogni singolo lavoratore in adempimento dell'obbligo di cui al punto 2.
C.C.N.L. Chimica, Gomma, Plastica e Vetro

Incrementi salariali
Livello     Paga base al 31.12.2009


7°            1.105,42
6°            1.001,29
5°s              922,21
5°               856,98
4°               786,51
3°               715,19
2°               660,62
1°               584,91

Livello     Incremento in vigore dall'1.1.2010

7°       24,75
6°       23,12
5°s     21,85
5°       20,81 
4°       19,72
3°       18,62
2°       17,80
1°       16,63

Retribuzione in vigore dal 1° gennaio 2010

Livello     Nuova paga base dall'1.1.2010     Ex contingenza     E.d.r.     Minimi retributivi dall'1.1.2010

7°              1.130,17                                           534,20                  10,33       1.674,70
6°              1.024,41                                           529,92                  10,33       1.564,66
5°s               944,06                                            523,86                  10,33       1.478,25
5°                 877,79                                            519,76                 10,33       1.407,90
4°                 806,23                                            517,51                 10,33       1.334,07
3°                 733,81                                            515,63                 10,33       1.259,77
2°                 678,42                                            515,54                 10,33       1.204,29
1°                 601,54                                            513,18                 10,33       1.125,05

 

Acconciature Estetica Tatuaggio Piercing..Verb.acc. 15-12-2009

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Verb.acc. 15-12-2009

Verbale d’accordo per il trattamento economico e

la bilateralità per i dipendenti dalle imprese

artigiane dell'acconciatura, dell'estetica, tricologia

non curativa, tatuaggio e piercing

Epigrafe

Verbale di stipula

Testo del contratto

Tabelle retributive

Verb.acc. 15 dicembre 2009

 

Parti stipulanti

Addì, 15 dicembre 2009

tra

le Organizzazioni artigiane

Confartigianato Benessere-acconciatori

Confartigianato Benessere-estetica

assistite dalla Confartigianato imprese, CNA - Unione benessere e sanità, assistita dalla CNA, Casartigiani, CLAAI - FEDERNAS-UNAMEM

e

le Organizzazioni sindacali dei lavoratori

FISASCAT-CISL UILTUCS-UIL

 

Considerato che il C.C.N.L. per i lavoratori dipendenti dalle imprese dei settori dell'Acconciatura, Estetica, Tricologia non curativa, Tatuaggio e Piercing, è scaduto il 31 dicembre 2008;

Visto quanto stabilito dal punto 1) dall'accordo interconfederale del 23 luglio 2009, che con la presente intesa viene integralmente recepito, e che individua nell'1,5% l'incremento dei minimi retributivi dei C.C.N.L. artigiani per l'anno 2009, da calcolarsi per ciascun livello di inquadramento, su paga base, ex contingenza ed E.d.r., e che il predetto incremento verrà corrisposto a decorrere dal 1° gennaio 2010;

Considerato quanto stabilito dall'accordo interconfederale del 15 dicembre 2009 in materia di contrattualizzazione del diritto alle prestazioni del sistema della bilateralità;

Tutto ciò premesso e considerato, le parti in epigrafe hanno convenuto gli allegati incrementi retributivi, relativi ai singoli livelli, a partire dal 1° gennaio 2010.

Eventuali aumenti già corrisposti a titolo di acconto sui futuri miglioramenti contrattuali saranno assorbiti, fino a concorrenza, dagli incrementi retributivi previsti dal presente accordo, secondo la consolidata prassi negoziale tra le parti.

Le trattative proseguiranno per il rinnovo dei C.C.N.L. d'area, per il triennio 2010-2012, così come previsto dai vigenti accordi interconfederali in materia.

* * *

In applicazione degli accordi interconfederali del 23 luglio 2009, del 28 settembre 2009 e, da ultimo, dell'accordo interconfederale del 15 dicembre 2009 in materia di bilateralità, le parti concordano di recepire quanto segue nel C.C.N.L. che disciplina il rapporto di lavoro dei dipendenti delle aziende dei settori dell'Acconciatura, dell'Estetica, Tricologia non curativa, Tatuaggio e Piercing:

A) il punto 3 dell'accordo interconfederale del 23 luglio 2009;

B) contrattualizzazione del diritto alle prestazioni bilaterali:

1. La bilateralità prevista dalla contrattazione collettiva dell'artigianato è un sistema che coinvolge tutte le imprese aderenti e non aderenti alle associazioni di categoria in quanto eroga prestazioni di welfare che sono indispensabili a completare il trattamento economico e normativo del lavoratore previsto all'interno dei contratti collettivi di categoria.

2. Le prestazioni presenti nei sistemi di bilateralità nazionale e regionale rappresentano un diritto contrattuale di ogni singolo lavoratore che pertanto matura, esclusivamente nei confronti delle imprese non aderenti e non versanti al sistema bilaterale, il diritto alla erogazione diretta da parte dell'impresa datrice di lavoro di prestazioni equivalenti a quelle erogate dagli Enti bilaterali nazionale, regionali e delle province autonome di Trento e Bolzano.

L'impresa, aderendo alla bilateralità ed ottemperando ai relativi obblighi contributivi, assolve ogni suo obbligo in materia nei confronti dei lavoratori.

3. Le prestazioni erogate dagli Enti bilaterali saranno fruibili fino a concorrenza delle risorse disponibili specificatamente dedicate ad ogni singola prestazione.

4. A decorrere dal 1° luglio 2010, le imprese non aderenti alla bilateralità e che non versano il relativo contributo dovranno erogare al lavoratore una quota di retribuzione pari ad € 25,00 lordi mensili.

Tale importo, che sarà escluso dalla base di calcolo del t.f.r., dovrà essere erogato con cadenza trimestrale al lavoratore e mantiene carattere aggiuntivo rispetto alle prestazioni dovute ad ogni singolo lavoratore in adempimento dell'obbligo di cui al punto 2.

 

C.C.N.L. Acconciatura, Estetica, Tricologia non curativa, Tatuaggio e Piercing

Incrementi salariali

 

Livello

Paga base al 31.12.2009

711,74

609,69

554,25

495,55

Livello

Incremento in vigore dall'1.1.2010

18,33

16,74

15,87

14,96

 

Retribuzione in vigore dal 1° gennaio 2010

 

Livello

Nuova paga base dal 1/1/2010

Ex contingenza

E.d.r.

Minimi retributivi dall'1.1.2010

730,07

499,71

10,33

1.240,11

626,43

496,10

10,33

1.132,86

570,12

493,55

10,33

1.074,00

510,51

491,78

10,33

1.012,62

   

Pagina 15 di 30