DALL'EZLN.

Ultimo aggiornamento Giovedì 31 Dicembre 2020 12:23 Scritto da Sandro Giovedì 31 Dicembre 2020 12:01

Stampa

DICHIARAZIONE COMUNE DI UNA PARTE DELL'EUROPA CHE SEGUE E DELL'EZLN.

Primo gennaio 2021.

AI POPOLI DEL MONDO:

ALLE PERSONE CHE COMBATTONO IN EUROPA:

HERMAN@S e COMPAÑER@S:

Nel corso di questi mesi precedenti, abbiamo preso contatto nosotr@s con vari mezzi. Siamo donne, lesbiche, gay, bisessuali, transgender, travestiti, transessuali, intersessuali, queer ealtroancora, uomini, gruppi, collettivi, associazioni, organizzazioni, movimenti sociali, popoli indigeni, associazioni di quartiere, comunità e molto altro che ci dà identità.

Ci distinguono e ci allontanano da terra, cieli, montagne, valli, steppe, giungle, deserti, oceani, laghi, fiumi, ruscelli, lagune, razze, culture, lingue, storie, età, geografie, identità sessuali e non,radici, confini, forme di organizzazione, classi sociali, potere d'acquisto, prestigio sociale, fama, popolarità, seguaci, Mi piace,monete, grado di scolarizzazione, modi di essere, virtù, difetti, pro, contro, ma, rivalità, inimicienze, concezioni, argomenti, controargomentazioni, dibattiti, controversie, denunce, accuse, disprezzo, filiere fobie, lodi, ripudi, fischi, applausi, divinità, demoni, dogmas, eresie, like, dispiaceri, modalità e un lungo eccetera che ci rende diversi e, non poco frequenti, contrari.

Siamo uniti solo da pochissime cose:

Chi fa nostri i dolori della terra: la violenza contro le donne; persecuzione e disprezzo per i diversi nella loro identità affettiva, emotiva, sessuale; l'annientamento dei bambini; genocidio contro le persone originarie; razzismo; militarismo; sfruttamento; stripping; la distruzione della natura.

La consapevolezza che è un sistema responsabile di questi dolori. Il boia è un sistema sfruttatore, patriarcale, piramidale, razzista, ladro ecriminale: il capitalismo.

La consapevolezza che non è possibile riformare questo sistema, educarlo, mitigarlo, ripulirlo, domarlo, umanizzarlo.

L'impegno a lottare, ovunque e in ogni momento – ognuno da solo – contro questo sistema fino a quando non sarà completamente distrutto. La sopravvivenza dell'umanità dipende dalla distruzione del capitalismo. Non ci arreiamo, non siamo in vendita e non piangiamo.

La certezza che la lotta per l'umanità è globale. Così come la distruzione continua non riconosce confini, nazionalità, bandiere, lingue, culture, razze; quindi la lotta per l'umanità è ovunque, tutto il tempo.

La convinzione che ci siano molti mondi che vivono e combattono nel mondo. E che ogni pretesa di omogeneità ed egemonia mina l'essenza dell'essere umano: la libertà. L'uguaglianza dell'umanità è nel rispetto della differenza. Nella sua diversità c'è la sua somiglianza.

La consapevolezza che non è la pretesa di imporre il nostro sguardo, i nostri passi, le nostre aziende, i nostri percorsi e le nostre destinazioni, che ci permetteranno di andare avanti, ma l'ascolto e lo sguardo dell'altro che, diverso e diverso, ha la stessa vocazione di libertà e giustizia.

Con queste coincidenze, e senza abbandonare le nostre convinzioni o non essere più ciò che siamo, abbiamo concordato:

Primo.- Fare incontri, dialoghi, scambi di idee, esperienze, analisi e valutazionitra quellidi noi che sono impegnati, da concezioni diverse e in terreni diversi, nella lotta per la vita. Allora,chi andrà per la loro strada o no. Guardare e ascoltare l'altro può o meno aiutarci nella nostra scia. Ma conoscere il diverso fa anche parte della nostra lotta e del nostro impegno per la nostra umanità.

In secondo luogo,- che questi incontri e attività si svolgono nei cinque continenti. Che, per quanto riguarda il continente europeo, si concretizzano nei mesi di luglio, agosto, settembre e ottobre 2021, con la partecipazione diretta di una delegazione messicana composta dalla CNI-CIG, dal Frente de Pueblos en Defensa del Agua y la Tierra de Morelos, Puebla e Tlaxcala e dall'EZLN. E,in un secondo momento da specificare, sostenere secondo le nostre possibilità, da effettuare in Asia, Africa, Oceania e America.

Terzo.- Invitare coloro che condividono le stesse preoccupazioni e lotte simili, tutte le persone oneste e tutte le discese che si ribellanoe si ribellano nei numerosi angoli delmondo, a unirsi, contribuire, sostenere e partecipare a questi incontri e attività; e a firmare e avallare questa dichiarazione PER LIFE.

Dal ponte della dignità che unisce l'Europa de Abajo e la sinistra con le montagne del Messico sud-orientale.

Nosotr@s.

Pianeta Terra.

1 gennaio 2021.